Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

martedì 8 giugno 2010

Comunicato dal portavoce dell’Esercito israeliano

A partire dal 2 giugno (18:30),
lo Stato di Israele ha caricato 20 camion con vari tipi di aiuti trovati a bordo della flottiglia. Tra gli aiuti rinvenuti sulle navi vi sono farmaci scaduti, abiti, coperte, alcune attrezzature mediche e giocattoli vari.
Purtroppo, l'organizzazione terroristica di Hamas non è disposta ad accettare il carico, e i camion pieni di aiuti umanitari non sono stati autorizzati da Hamas a entrare nella Striscia di Gaza. È evidente dunque che è Hamas, nei fatti, a bloccare il trasferimento di aiuti umanitari.

Aggiornamento (3 giugno, 22:30):
Il carico di aiuti umanitari della flottiglia di Gaza continua ad essere trasferito al confine con la Striscia di Gaza. Finora 30 camion sono stati caricati con vestiti, coperte, borse da scuola, materassi, sedili di sicurezza per bambini, armadi, e attrezzature mediche, quali carrelli motorizzati, sedie a rotelle, occhiali a raggi x, bende, letti di ospedale e farmaci, così come altri beni.
Alcuni dei farmaci trasportati dalla flottiglia hanno già oltrepassato la loro data di scadenza da più di un anno. Sempre sulle navi, sono stati rinvenuti dei tessuti a colori mimetici, apparentemente destinati a operatori del terrorismo di Hamas.
Hamas continua a impedire il trasferimento degli aiuti umanitari scaricati al valico di sicurezza di Kerem Shalom. Il Coordinatore delle attività del governo nei Territori (COGAT) continuerà a lavorare a stretto contatto con gli organismi internazionali e l'Autorità palestinese, al fine di organizzare il trasferimento di merci nella Striscia di Gaza.


Come volevasi dimostrare, i criminali terroristi di hammazz non avevano alcun bisogno di aiuti umanitari, perchè il loro unico interesse era infrangere il blocco e poter ricevere armi in quantità dai padrini mafiosi iraniani e ora forse anche turchi.
Come si spiegherebbe altrimenti il rifiuto al transito degli "aiuti umanitari"?
A meno che non vogliano merce che sia stata "toccata" dagli israeliani...

GAZA LIBERA DA hammazz!!!!

Nessun commento:

Posta un commento