Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

mercoledì 12 ottobre 2011

Gilad Shalit

5 commenti:

  1. Nethanyau è un soldato,credo che sia una decisone ponderata.la domanda che mi e ti pongo ( molto sinceramente) è questa : perchè proprio ora?c'è qualche collegamento con le contestazioni degli scorsi mesi contro il governo?
    La premessa di cui sopra e cioè che il primo ministro è stato un soldato,per di più nel sayeret matkal mi induce a rispondere negativamente a fronte di una precisa cultura lontano da calcoli politici.però non leggendo quotidianamente la pagina politica israeliana, non posso affermalo con certezza.

    Come hai scritto nel post precedente c'è il concreto pericolo che il sequestro divenga arma per trattare con i terroristi,prospettiva non certo auspicabile .

    Ciao e grazie

    RispondiElimina
  2. Quella di Bibi è stata una decisione sicuramente ponderata e sofferta: e ci è voluto tanto tempo per metterla in pratica perchè finisce per riguardare veramente tutto lo stato e il popolo di Israele. Io ritengo che in tutto questo tempo l'esercito e i servizi segreti abbiano fatto di tutto per trovare Gilad, ma le misure prese dai terroristi di hamas a garanzia della segretezza del luogo di prigionia sono state efficaci. Non a caso non hanno mai permesso alla Croce Rossa di visitare il prigioniero: temevano un blitz del sayeret.
    Le contestazioni dei mesi scorsi sono il sintomo di un malessere diffuso tra i giovani israeliani: il costo della vita è insostenibile per alcune fasce della popolazione, ma la richiesta di tagli al bilancio delle forze armate e della sicurezza avanzata dai dimostranti sono rientrate subito dopo il terrificante attentato a Eilat. Come si potrebbe pensare di tagliare risorse a chi deve proteggere lo stato???
    Io ritengo comunque che il rilascio di tutti quei criminali si ritorcerà contro Israele purtroppo. Ho letto le interviste ai familiari di persone morte negli attentati suicidi: sono tutti delusi e arrabbiati per questa decisione. Non si doveva cedere al ricatto. Ora Israele è più debole davanti ad hamas. Vero è che in passato Israele aveva già rilasciato dei prigionieri anche solo per avere indietro delle bare, ma questa volta lo scambio è clamoroso: 1027 per uno!
    Comprendo d'altronde la decisione di Bibi: doveva riportare a casa il ragazzo dopo oltre 5 anni, non si poteva fare diversamente. Israele non lascia mai indietro i suoi figli e li ama e farebbe di tutto per rivederli sani e salvi.
    Il dramma di Rona Arad di cui non si sa nulla da 30 anni circa è una feitra aperta nella società.
    Un saluto e a presto

    RispondiElimina
  3. Grazie Viva israele di ricordare Ron Arad!!! Noi li ricordiamo uno ad uno, nome per nome come nella Shoah, perche` questa e` la nuova Shoah come decritto nel libro del grande Giulio Meotti!!!
    Pagheranno carissimo, Pagheranno tutto!!!
    M77

    RispondiElimina
  4. Giusto: li ricordiamo tutti perchè sono figli di Israele. UN saluto

    RispondiElimina
  5. "Che la vita per gli arabi non valesse molto era risaputo"

    bell'esempio di dialogo

    complimenti

    RispondiElimina