Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

venerdì 25 novembre 2011

JIHAD ISLAMICA: DA NOI AVRETE SOLO BOMBE E SPADE CHE VI TAGLIERANNO LA GOLA

Quelli che seguono sono brani tratti da un comizio di Khadhr Habib, membro della dirigenza della Jihad Islamica palestinese nella striscia di Gaza, mandato in onda lo scorso 25 ottobre dalla tv Al-Aqsa:
KHADHR HABIB: «Noi del Movimento della Jihad Islamica vogliamo inviare vari messaggi. Il primo messaggio è ai nostri nemici, all’entità che è stata impiantata in mezzo a noi, nei nostri cuori, nella pupilla dei nostri occhi: la Palestina. Noi diciamo loro: la Palestina nella sua interezza appartiene a noi. Non abbandoneremo neanche un granello del suo suolo puro. La Palestina è come un versetto del Libro di Allah. La Palestina è parte della nostra fede. Noi non abbandoneremo né cederemo mai un solo granello del suo puro suolo. A voi non daremo nient’altro che la spada. Non vi daremo nient’altro che bombe. Non vi daremo nient’altro che lance e spade che vi taglieranno la gola, ad Allah piacendo. […] Per Allah, fratelli miei, noi saremo vittoriosi sugli israeliani, indipendentemente da quali [armi] posseggano, ed anche se il mondo intero è dalla loro parte. Saremo vittoriosi su di loro, ad Allah piacendo, perché questo è ciò che Allah ci ha promesso e questo è ciò che il nostro diletto Profeta Maometto ci ha detto nel sicuro hadith: Il giorno del giudizio non verrà finché voi non combatterete gli ebrei, voi a est del fiume [Giordano] e voi a ovest di esso, finché le pietre e gli alberi diranno: oh musulmano, oh servo di Allah, c’è un ebreo dietro di me, vieni a ucciderlo; tutti tranne l’albero Gharqad che è l’albero degli ebrei. La vittoria di Allah si avvicina, fratelli. Dovete rimanere più saldi e più tenaci, per continuare questa linea d’azione pura, quella della resistenza e della jihad […]. Questa è la grande risposta a quello che volevano i nostri nemici. Oggi i nostri prigionieri indossano tenute militari. E davvero essi sono totalmente preparati a continuare il cammino della jihad e della resistenza, finché insieme umilieremo gli israeliani, ad Allah piacendo, e annienteremo questa entità, ad Allah piacendo. Fratelli, salutiamo i nostri prigionieri, i nostri martiri e il nostro popolo. Noi non dimenticheremo i nostri impavidi prigionieri che rimangono nelle prigioni e nelle Bastiglie sioniste, e che stanno pagando il prezzo della loro affiliazione e fedeltà al luogo del viaggio notturno del Profeta Maometto, alla Palestina e alla nazione araba e islamica. Noi diciamo loro: abbiate perseveranza, oh uomini liberi. Presto, ad Allah piacendo, otterrete la libertà. La resistenza non vi dimenticherà, ad Allah piacendo. Vi saranno nuovi prigionieri sionisti con cui ottenere la vostra libertà, fratelli. Conosciamo la natura miserabile di questo nemico e dell’occupazione. Non possiamo ottenere nulla da questa entità occupante se non con una spada puntata sul suo collo. […]»
(Da: Memri, 4.11.11)
Per vedere il filmato del comizio (con sottotitoli in inglese):

Nessun commento:

Posta un commento