Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

sabato 8 settembre 2012

Iran: «I sionisti diffondono l’omosessualità per controllare il mondo»

Un servizio della scorsa settimana sul giornale iraniano Mashregh News, controllato dal governo e affiliato agli islamisti estremisti di Qom, sostiene che “il regime sionista diffonde l’omosessualità” in tutto il mondo allo scopo di perseguire il suo obiettivo di dominare il pianeta. L’articolo ha suscitato aspre critiche fra vari esperti occidentali di cose iraniane per il suo carattere esplicitamente omofobo e antisemita.

Scrive infatti Mashregh News che Stati Uniti e Regno Unito usano il denaro che ricevono dagli “ebrei” per diffondere l’omosessualità in tutto il mondo, e attacca Israele che accusa di “promuovere manifestazioni per i diritti dei gay”, denunciando in particolare Tel Aviv come il “paradiso dei gay sulla terra”. Il giornale iraniano deride poi l’ebraismo “conservative” che accetta rabbini gay, ed esorta i governi occidentali a impedire alla gente di dedicarsi ad attività gay in quanto “immorali” e a sottoporre a "trattamento medico" gli omosessuali al fine di porre termine alla loro condotta.

“Sembra di leggere un articolo di propaganda nazista tratto dal Der Stürmer”, ha scritto lunedì Chris Karnak sul sito gay tedesco GGG. Secondo Wahied Wahdat-Hagh, esperto di minoranze in Iran, si tratta di un articolo “anti-gay, anti-occidentale e antisemita”. “Il testo – aggiunge – legittima l’esecuzione dei gay in Iran: l’hanno fatto non solo per deridere l’Occidente, ma per motivare il fatto che il regime in Iran mette a morte i gay”.

L’articolo su Mashregh News attacca anche Hollywood, "colpevole" di dipingere i gay sullo schermo in termini positivi. Inoltre, secondo l’articolo, le scuole in California includono l’omosessualità nei loro programmi educatovi per via di una raccomandazione in questo senso di una "università ebraica".

“Quest’ultimo attacco alla dignità umana da parte del regime iraniano non desta tragicamente nessuna sorpresa – dice Saba Farzan, tedesca di origine iraniana, esperta nel campo dei diritti umani nella Repubblica Islamica – E tuttavia parole così perfide continuano a ferire. Ancora una volta questa barbara dittatura ha svelato il suo odio verso gay e lesbiche, oltre che verso lo Stato d’Israele e i paesi occidentali. Il che è particolarmente assurdo visto che in Medio Oriente Israele è l’unico Stato dove la comunità gay è al sicuro e tutelata. Con questa incivile visione del mondo la Repubblica Islamica mostra fino a che punto è veramente senza speranza”.
(Da: Jerusalem Post, 5.9.12)

Nella vignetta in alto: il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad: “Non ci sono gay in Iran… non più”.


Questo articolo è dedicato a coloro (anche esponeti delle associazioni per i diritti degli omosessuali), che boicottano Israele perchè "perseguita i palestinesi".

Nessun commento:

Posta un commento