Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

lunedì 24 dicembre 2012

Debunking the Palestine Lie



ecco i disegnini per anonimo... così impara un po di storia....

5 commenti:

  1. Questo bravo vignettista una cosa giusta la dice, forse per sbaglio, non aveva finito l'addestramento al ministero della propaganda. Gli ebrei erano il 10% in Palestina (01.47). Quindi, come vedi, gli ebrei erano non minoranza, ma una larghissima minoranza. Quel che dico io, e quel che pensa quasi tutto il mondo tranne i repubblicani usa, la cecoslovacchia, e le isole della Tartaruga, è che lì avrebbe dovuto nascere uno stato normale, come il Libano o l'Iraq. Poi vennero 4 esaltati con la mente devastata dalla religione e probabilmente dalla sifilide e attraverso l'influenza di ebrei potenti come i Rothschild (che nel caso non lo sapessi ti informo che non sono proprio brave personcine) riuscirono a ottenere una cosa impensabile: instaurare uno stato su base etnico-religiosa in cui si riconoscevano il 10% degli abitanti della Palestina. E ti dico un'altra cosa: per questi l'ebraismo non era una religione, ma una razza. I criteri per stabilire se eri ebreo erano gli stessi utilizzati da Hitler.
    Visto che sei in vena di video te ne propongo uno. Il giornalista Paolo Barnard (ex di report) che spiega la storia della Palestina documenti alla mano, con dati esatti e in maniera estremamente particolareggiata. Ah già, ma dimenticavo, barnard è un antisemita nazista. Cmq dai un'occhiata ai video che sono su youtube. Se permetti da uno che fa i disegnini con gli arabi con la faccina cattiva lezioni di storia non ne prendo. Preferisco qualche storico o giornalista documentato.
    p.s: è vero che in israele esiste il ministro della propaganda? Sai chi altro aveva bisogno di tale ministero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu vuoi proprio capire quello che ti pare: la vignetta illustra chiaramente il territorio del mandato britannico che ARBITRARIAMENTE la Gran Bretagna divise in 2 parti regalandone una al suo alleato e facendo nascere ILLEGITTIMAMENTE il regno di Transgiordania!
      Alcune cifre in breve per te:
      nel 1948 la popolazione ebraica ammonta a 650.000 persone, ben più del tuo 10% (su un milione di persone il 10% è 100.000 se non sbaglio)
      Gli immigrati dal 1882 al 1948 (arrotondati per eccesso) furono 553002
      popolazione di Gerusalemme

      anno abit. ebrei muss. cristiani
      1876 25.000 12.000 7.500 5.500
      1905 60.000 40.000 7.000 13.000
      1913 75.000 48.000 10.000 17.000
      1922 62.578 33.971 13.413 14.969
      1931 90.000 51.000 20.000 19.000
      1948 165.000 100.000 40.000 25.000
      1967 261.463 195.700 54.963 10.000


      Il tuo odio e il tuo schifoso e vomitevole antisemitismo non riesci proprio a nasconderlo e infatti definisci "4 esaltati con la mente devastata dalla religione e probabilmente dalla sifilide...." tipico dei nazisti di merda definire gli ebrei portatori di sifilide...

      Paolo Barbard lo conosco bene, i suoi servizietti anti Israele sono assolutamente inattendibili e lasciano il tempo che trovano.
      Dove sarebbero gli arabi con la "faccina cattiva" che tanto ha offeso la tua sensibilità? Chissà se hai visto invece le vignette sui giornali arabi come rappresentano gli ebrei, sembra di essere tornati ai tempi dell'imbianchino pazzo austriaco....
      Le tue buffonate del ministero della propaganda neanche le commento....

      Elimina
    2. "è che lì avrebbe dovuto nascere uno stato normale, come il Libano o l'Iraq"
      Chiedo scusa sotto che criteri sono normali due stati come libano e Iraq inventati su sana pianta e in cui sono in semi guerra civile permanente l'uno e guerra civile l'altro?
      E sotto che criteri sarebbe anormale l'unica democrazia del medioriente?

      Elimina
  2. ok, ho sbagliato a esprimermi. Ho il max rispetto per la maggior parte degli ebrei emigrati in Palestina magari per sfuggire alle persecuzioni e la cui intenzione era sicuramente quella di integrarsi con gli arabi (che erano maggioranza e lo dice anche il tuo amico vignettista al minuto 1.47. Non ho alcun rispetto invece, anzi ho il max disprezzo, per quegli ebrei andati in Palestina con l'intenzione di appropriarsene attraverso l'uso del terrore, e mi riferisco a quelli dell'Irgun e della Banda Stern, ecc. Erano a questi "eroi" che mi riferivo, non agli ebrei. Non ti sta bene che la pensi così? Me ne frega molto poco, sinceramente. Quanto a Barnard... quali servizietti su Israele? Se ne è occupato in un libro, di solito parla di tutt'altro. Infine riguardo all'antisemitismo: sono in buona compagnia: tutto il mondo della sinistra, l'universo del giornalismo d'inchiesta, quasi tutti i governi del mondo, l'onu, quasi tutte le organizzazioni umanitarie (hrrw, amnesty), le organizzazioni mediche come medici senza frontiere... sono tutti antisemiti. Prendiamo emergency. Un'organizzazione che ha salvato migliaia di vite, costruisce ospedali nelle zone più calde, porta antibiotici dove si muore ancora di polmonite però.... è antisemita. Certo, sarebbe + semplice pensare che le critiche di emergency a Israele siano vere e sacrosante, e che è ridicolo pensare che un'organizz umanitaria sia contro gli ebrei, ma non lasciatevi ingannare. Chi critica israele è abntisemita.
    Riguardo al Ministero della propaganda questo come lo chiami? http://www.metaforum.it/showthread.php/14499-Sull-Hasbara e questo? http://mnz86.giovani.it/diari/842891/israele_e_il_ministero_della_verit.html
    p.s: che fine ha fatto il commento con le "confessioni" di Ben Gurion? Dai, non mi dire che filtri i commenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo vomitevole livore nei confronti di Israele e degli ebrei è solo un problema tutto tuo, sinceramente non me ne frega niente. Mi frega invece quando gli ignoranti come te travisano i fattio peggio stravolgono la storia. Dovresti andareindietro nel tempo a rileggerti gli scritti di pensatori ebrei dell'800 per capire qualcosa, ma dubito che avrai la voglia di farlo. Il pensiero di una patria per gli ebrei nasce in concomitanza con quello di una patria per il popolo italiano. Pensa che si ispirarono addirittura a Mazzini...
      In ogni popolo e in ogni movimento di liberazione ci sono stati "compagni" che hanno sbagliato... se giustifichi i terroristi palestinesi devi giustificare anche quelli ebrei. Se giustifichi la lotta partigiana devi giustificare anche la lotta di liberazione degli ebrei. La differenza tra gli ebrei e gli arabi sta nel fatto che gli ebrei da sempre si sono comportati nel modo più corretto possibile. I casi di terrorismo ebraico spesso venivano annunciati (è il caso dell'attentato al King David Hotel di Gerusalemme sede del quartier generale britannico...ma gli inglesi non diedero peso alla telefonata di avvertimento.
      Barnard ha postato alcuni video su youtube a proposito di Israele.
      In merito all'antisemitismo dilagante tra i governi del mondo e tra le varie organizzazioni internazionali a partire dai sinistri pacifinti quello che ti posso dire è che Israele paga un terribile gap a livello di controinformazione. Quel criminale assassino di arraffat è stato molto abile a suo tempo quando andò a imparae da Ho Chi Min come sconfiggere gli USA sul loro stesso territorio, Insegnò a far leva sull'opinione pubblica, a riempire di bugie i giornali.
      L'Hasbarà è cosa ben diversa dall'infame ministero della propaganda di goebblesiana memoria. Il fatto che gentucola come te voglia continuamente arrivare all'equazione ebrei=nazisti fa capire a che livello sei...

      Elimina