Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

sabato 15 dicembre 2012

Gaza: profumo di missile

Gaza, 6 Dicembre 2012
Il “profumo della vittoria” si chiama M-75 ovvero come i missili prodotti a Gaza dagli uomini di Hamas (a cui vanno aggiunti quelli forniti ai terroristi palestinesi dall’Iran, il tutto nell’indifferenza generale…) e lanciati nelle scorse settimane verso le città israeliane. Ma quella del profumo non è una banale metafora, bensì di una vera e propria nuova fragranza, disponibile in versione sia maschile che femminile.

Secondo quanto riportato dal The Times of Israel, il creatore del nuovo profumo è Shadi Adwan, proprietario di una ditta di cosmetici, che al quotidiano islamico Al-Resalah ha detto di aver voluto onorare con esso “la vittoria e la resistenza del popolo palestinese durante gli otto giorni di guerra”.

“Il profumo è gradevole e attraente, come i missili della resistenza palestinese, e soprattutto l’ M-75,” ha detto ancora Adwan, sottolineando anche che la sua azienda ha voluto “ricordare la vittoria a tutti i cittadini palestinesi, ovunque essi si trovino, anche in Cina.” Secondo quanto riportato dalle fonti, l’M-75 costa il doppio degli altri profumi, poichè, ha osservato Adwan, contiene ingredienti speciali, “degni della vittoria nella Striscia di Gaza.”

Mosaico

Nessun commento:

Posta un commento