Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

mercoledì 23 gennaio 2013

Abu Mazen: «I sionisti hanno voluto ed esagerato la Shoà»

I capi del movimento sionista spinsero i nazisti a uccidere gli ebrei per avere un argomento con cui rivendicare la terra di Palestina e fondare lo stato di Israele. È quanto ha affermato il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) in un'intervista alla televisione libanese, diffusa in parte lunedì.

Durante l'intervista, Abu Mazen ha anche difeso la sua tesi di dottorato negazionista, completata negli anni ’80 presso l'Università di Mosca, in cui sosteneva, tra le altre cose, che il numero di ebrei uccisi dai nazisti sarebbe al massimo 600.000 , e non 6 milioni.

Nella stessa intervista Abu Mazen ha poi sostenuto che Israele avrebbe accolto la richiesta dell’Autorità Palestinese di consentire l’ingresso in Cisgiordania di 150.000 profughi palestinesi in fuga dalla guerra civile siriana, tra i quali Nayef Hawatmeh, capo della fazione terrorista Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina (Fdlp). Di recente è invece giunta la notizia che il governo israeliano aveva offerto di permettere l’ingresso in Cisgiordania di palestinesi in fuga dalla Siria a patto che rinunciassero per iscritto al cosiddetto “diritto al ritorno” (all'interno di Israele). Secondo la Associated Press, Abu Mazen aveva respinto l'offerta israeliana dicendo: “E’ meglio che muoiano in Siria piuttosto che rinunciare al diritto al ritorno”.



(Da: Israel HaYom, 22.1.13)

UN TERRORISTA RIMANE UN TERRORISTA!
CON CHI DOVREBBE FARE LA PACE ISRAELE? CON QUESTO personaggio???
MA PER FAVORE!!!

VIVA ISRAELE!



2 commenti:

  1. NON E' FINITA
    E NON FINIRA'
    FINO A QUANDO
    L'ULTIMO
    SIONISTA
    SE NE ANDRA'!!!!!!

    PALESTINA LIBERA DAL GIORDANO AL MEDITERRANEO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ineducato: non si grida specie in casa di altri.
      Comunque per la cronaca: Israele è destinato a restare in eterno, fattene una ragione!
      Le cazzate propagandistiche di bubù mazzè lasciale agli arabi...la realtà è ben diversa.
      Palestina libera ...da hammazz e da fatthacci loro!
      VIVA ISRAELE!

      Elimina