Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

sabato 16 marzo 2013

Lo sport preferito dai palestinesi: il lancio dei sassi per uccidere ebrei


 Sembra che il lancio di sassi contro le auto, lo sport preferito dai palestinesi di Giudea e Samaria ,sia più popolare che mai e i risultati si vedono in questi giorni: ieri la bambina di 3 anni che vedete in questa foto
è rimasta coinvolta in un incidente provocato dal lancio di grosse pietre contro un camion che è andato a sbattere contro l'auto guidata dalla mamma. La piccola Avigail ora versa in condizioni disperate presso lo Sheba Medical Center di Tel Hashomer.

Poche ore fa un'altra auto israeliana con a bordo padre, madre e tre bambini di 8, 6 e 1 anno è stata colpita da rocce scagliate da palestinesi mentre perscorreva la strada 443

 






   



 
I lanci di pietre e sassi sono piuttosto frequenti in quelle zone, e spesso sono seguti dal lancio di molotov e hanno un unico scopo: cercare di uccidere civili israeliani.
I palestinesi dimostrano quotidianamente il loro intento di trucidare a sangue freddo civili inermi e nessuna organizzazione "umanitaria" interviene mai per condannare questi orrori.

Un preghiera per la piccola Avigail, che possa tornare presto a sorridere in braccio alla sua mamma.

Nessun commento:

Posta un commento