Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

lunedì 14 ottobre 2013

Israeliano assassinato in Giudea e Samaria a bastonate da terroristi palestinesi. Ma il mondo preferisce girare lo sguardo…

Valle del Giordano (Cisgiordania) – Dilaga il terrorismo palestinese antisraeliano, guidato dal’odio antiebraico: dopo il ferimento di una bambina avvenuto pochi giorni fa poco lontano da Gerusalemme ad opera di un palestinese proveniente da Ramallah e le uccisioni a sangue freddo delle ultime settimane di altri due ragazzi israeliani (il tutto ovviamente nel silenzio generale dei mass media nostrani, come sempre), ieri sera Sariya Ofer, 61 anni, colonnello riservista delle Forze di Difesa israeliane, è stato ucciso in un attacco quasi certamente di natura terroristica, davanti a casa sua a Brosh Habika, poco lontano dal moshav Shadmot Mehola, nella Valle del Giordano settentrionale.
Secondo la testimonianza della convivente Monique Omer, rimasta ferita, quando verso l’una la coppia è uscita per controllare rumori sospetti, Ofer è stato aggredito da almeno due uomini che hanno infierito su di lui uccidendolo a colpi di spranga e di ascia. La donna è riuscita a fuggire e a raggiungere l’autostrada 90, dove ha chiesto aiuto ed è stata soccorsa e portata all’ ospedale HaEmek di Afula.
Per una tragica coincidenza, Sariya Ofer è stato assassinato esattamente nel giorno che segna il 40esimo anniversario della morte del fratello, Yitzhak Ofer, pilota di jet, caduto l’11 ottobre 1973 quando il suo aereo venne abbattuto sopra le alture del Golan durante i primi giorni della guerra di Yom Kippur.
(Fonte: Israele.net, 11 Ottobre 2013)

Nessun commento:

Posta un commento