Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

lunedì 17 febbraio 2014

Taba (Egitto): attentato contro bus di turisti. Almeno 5 le vittime

Taba (Egitto), 16 Febbraio 2014 – Una forte esplosione ha investito un bus di turisti sul versante egiziano del valico di Taba (Mar Rosso), al confine fra Egitto ed Israele.
Stando a fonti della sicurezza egiziana i morti sarebbero 5, l’autista e 4 turisti di nazionalità coreana. Alcuni dei feriti sono stati trasferiti negli ospedali della vicina Eilat in Israele, mentre sembra che l’Egitto abbia rifiutato alle ambulanze israeliane di entrare.
Almeno cinque persone sono state uccise e decine ferite in un’esplosione oggi su un bus turistico nel Sinai egiziano, vicino al confine israeliano. Funzionari egiziani hanno detto l’origine dell’esplosione non è chiara, ma credono che si tratti di un’autobomba o di una bomba fatta esplodere con un telecomando. Il gruppo terroristico Ansar Bait al-Maqdis si è assunto la responsabilità dell’esplosione .
I feriti sono stati ricoverati negli ospedali in Egitto e al di là del confine nella città portuale israeliana di Eilat nel Yoseftal Hospital. Tuttavia, il quotidiano egiziano Al Youm Al Saab ha riferito che l’Egitto ha rifiutato di permettere alle ambulanze israeliane di entrare nel passaggio ed evacuare i turisti coreani e gli altri feriti ancora presenti sulla scena.
Per rimarcare la gravità dell’incidente, per la prima volta dalla firma del trattato di pace tra Egitto ed Israele, nel 1978, i due governi hanno deciso di chiudere la frontiera di Taba dopo il grave attentato di oggi contro l’autobus di turisti.
 
 
                                

Nessun commento:

Posta un commento