Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

domenica 23 marzo 2014

SCOPERTA RETE DI TUNNEL SOTTERRANEI DA GAZA A ISRAELE: SI TRATTA DELLA PIU’ LUNGA E ORGANIZZATA DI SEMPRE

Gerusalemme, 21 Marzo 2014 – Stamattina una alta fonte dell’IDF ha svelato di aver scoperto uno dei più grandi e spaventosi tunnel terroristici mai visti prima, che parte da Gaza e per centinaia di metri percorre il territorio israeliano.
La lunghezza dell’intero tunnel ancora non si conosce, ma durante la scoperta, martedì scorso, sono state trovate tracce fresche, il che fa pensare che l’attività di scavatura era stata portata avanti fino a pochi giorni prima. Un generatore e degli strumenti da lavoro sono stati rinvenuti, ma non sono state trovate armi. La fonte militare sostiene che questa sia la più grande ramificazione di gallerie mai realizzata, per di più di altissima qualità.
Ad un primo giudizio, pare che per la realizzazione ci sono voluti mesi e mesi, che un grande studio ingegneristico è dietro alla progettazione; il principale sospetto è che le strade sotterranee siano state costruite per rapire soldati o civili israeliani e portarli a Gaza, oppure che siano funzionali ad un grande attacco studiato a tavolino già da tempo. La maggior parte dei tratti del tunnel raggiunge gli 8-9 metri di profondità, mentre alcuni arrivano fino a 20 metri; la divisione ingegneristica dell’esercito israeliano che si occupa soltanto della difesa da Gaza, sta lavorando in questi giorni per conoscere ogni centimetro della cittadina sotterranea e per capire fino a dove arriva la ramificazione.

Nessun commento:

Posta un commento