Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

sabato 31 maggio 2014

Lo scambio fra Netanyahu e papa Francesco sulla lingua parlata da Gesù.

Lo scambio fra Netanyahu e papa Francesco sulla lingua parlata da Gesù.

Incontrando papa Francesco, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha voluto ricordare l’ebraicità di Gesù dicendo: “Gesù era qui, in questa terra, e parlava ebraico”. “L’aramaico”, ha osservato il Papa. E Netanyahu ha prontamente precisato: “Parlava aramaico, ma conosceva l’ebraico”.
“Hanno ragione entrambi – spiega il professor Gilad Zuckerman, esperto di linguistica – La madre lingua di Gesù era l’aramaico, ma conosceva bene l’ebraico perché conosceva i testi religiosi scritti in quella lingua”. Secondo Zuckerman, ai tempi di Gesù le classi popolari parlavano ebraico “ed erano quelle le persone a cui Gesù voleva rivolgersi”.
Una cosa è comunque certa, per la Chiesa Cattolica: “Gesù è ebreo e lo è per sempre”, come si legge nel Sussidio per una corretta interpretazione dell’ebraismo del 1986, firmato dal card. Giovanni Willebrands, da mons. Pierre Duprey e da mons. Jorge Mettia.
(Da: jerusalemonline, israele,net, 26-27.5.14)

2 commenti:

  1. Da cattolico affermo che Gesu' era ebreo.Questo è sicuro al di la' delle convinzioi religiose.
    Federico

    RispondiElimina
  2. Cmq Israele è simpatica come nazione,il prox anno vado ad Eilat ciaooo
    Federico

    RispondiElimina