Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

sabato 14 giugno 2014

Hebron, spariti tre giovani israeliani. Netanyahu convoca riunione urgente


Gerusalemme, 13 Giugno 2014 –
L’esercito israeliano ha comunicato che tre giovani israeliani, seminaristi in una scuola rabbinica di un insediamento di coloni a Hebron, in Cisgiordania, risultano dispersi dalla notte di giovedì. Lo riporta la tv Canale 10.
Il commentatore della rete televisiva ha riferito il timore delle autorità che i tre ragazzi siano stati rapiti o anche uccisi. E l’ufficio del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha diffuso una nota, attribuendo ai palestinesi la responsabilità della scomparsa degli adolescenti. Poco dopo l’accusa diretta: «Israele considera l’Autorità nazionale palestinese responsabile della sorte dei dispersi», ha detto il premier in un comunicato. Si tratta del primo incidente che potrebbe avere conseguenze serie, da quando è stato raggiunto l’accordo tra Hamas e l’Olp che ha aperto la strada a un governo palestinese di unità nazionale.
Le ultime notizie davano i 16enni, studenti ultraortodossi, nella zona di Gush Etzion, un raggruppamento di insediamenti, impegnati a fare l’autostop per tornare a casa. Adesso nella zona di Hebron l’esercito israeliano e i servizi segreti dello Shin Bet sono impegnati in una gigantesca caccia all’uomo. La polizia – citata dai media – sta anche controllando la connessione tra una macchina trovata bruciata nella zona e la scomparsa dei ragazzi. Intanto Netanyahu ha convocato d’urgenza a Tel Aviv una riunione per seguire gli sviluppi della vicenda. Alla riunione sono presenti il ministro della difesa Moshe’ Yaalon, il capo di stato maggiore Benny Gantz e il capo dello Shin Bet, il servizio di sicurezza interna, Yoram Cohen.

Nessun commento:

Posta un commento