Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

mercoledì 19 novembre 2014

Gerusalemme, attentato in una sinagoga: 4 morti e altri feriti gravi. Festeggiamenti a Gaza mentre Hamas rivendica l’azione terrorista


Gerusalemme, 18 Novembre 2014 – Attentato a Gerusalemme. Quattro persone sono state uccise questa mattina in un attentato terroristico alla sinagoga Kehilat Yaakov, di via Harav Shimon Agassi, nel quartiere ortodosso di Har Nof. All’ora della preghiera mattutina due terroristi arabi hanno fatto irruzione nella sinagoga dove pregavano una trentina di fedeli ebrei e si sono avventati contro i presenti usando pistole, coltelli e mannaie da macellaio. Nell’attentato sono anche rimaste ferite otto persone, di cui quattro in modo grave. Feriti anche due agenti di polizia. I due terroristi sono stati uccisi poco dopo in un violento scontro a fuoco con la polizia (qui le immagini della giornata, alcune delle quali purtroppo molto cruente).
Ci hanno sparato addosso mentre soccorrevamo i feriti, ha raccontato un paramedico del Maghen David Adom (la Crce Rossa israeliana). Polizia ed elicotteri militari hanno lanciato una caccia ad altri eventuali complici. Secondo fonti palestinesi, i terroristi che hanno attaccato la sinagoga sono Rassan e Uday Abu-Jamal, originari del quartiere Jabel Mukaber di Gerusalemme est, imparentati con uno dei terroristi scarcerati da Israele nel 2011 nel quadro del ricatto per il rilascio dell’ostaggio Gilad Shalit. La notizia dell’attacco terrorista è stata accolta a Gaza City con scene di giubilo e fuochi di artifcicio, oltre alla ormai “consueta” distribuzione di dolcetti per le vie della città.
Con un comunicato, Hamas ha elogiato l’attentato  definendolo una “risposta” ai “crimini di Israele alla moschea di al-Aqsa” e alla morte dell’autista di autobus Yusuf Hassan al-Ramouni che si è suicidato domenica sera, ma della cui morte i palestinesi accusano Israele. Parlando martedì alla tv Al-Aqsa, il portavoce di Hamas Sami Abu Zuhri ha esortato i palestinesi a compiere altre “operazioni di vendetta”.
(Fonte: Israele.net, 18 Novembre 2014)

Nessun commento:

Posta un commento