Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

lunedì 23 marzo 2015

Che apartheid in Israele....mamma mia!!!!!

Tareq Abu Hamed, ingegnere chimico palestinese originario di Sur Bahir (sobborgo est di Gerusalemme), ha vinto il concorso per la carica di vice-capo scientifico presso il Ministero israeliano per la Scienza, la Tecnologia e lo Spazio, diventando così l’arabo-palestinese di Gerusalemme est con la posizione più alta in un ministero israeliano. Abu Hamed, 42 anni, ha studiato ingegneria chimica ad Ankara (Turchia), e ha fatto il post-dottorato presso il Weizmann Institute israeliano e l’Università americana del Minnesota studiando le energie rinnovabili con particolare attenzione ai sostituti del petrolio nel campo dei trasporti. Ha poi diretto il Centro per le energie rinnovabili e il risparmio energetico presso l’Istituto israeliano di Studi Ambientali Arava, ed è stato a capo del dipartimento per l’energia rinnovabile del Science Center Arava e Mar Morto. Due anni fa ha iniziato a lavorare presso il Ministero israeliano della Scienza. Nel frattempo ha conseguito il prestigioso Premio Dan David per la promozione della responsabilità sociale con particolare attenzione all’ambiente.

Nessun commento:

Posta un commento