Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

lunedì 1 giugno 2015

Hezbollah mostra per la prima volta la sua rete di tunnel terroristici


di Mario Del Monte

hezbollah_tunnel
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il giornale libanese As-Safir, associato all’organizzazione terroristica Hezbollah, ha mostrato recentemente che gli estremisti sciiti hanno costruito dei tunnel sotterranei sullo stile di quelli presenti a Gaza scavati da Hamas. Il giornale, oltre a lodare le attività di Hezbollah, dipinge uno scenario in cui le milizie sciite sono pronte a invadere il nord israeliano con successo. Sebbene la veridicità delle affermazioni sulla preparazione dei soldati di Hezbollah sia tutta da verificare, è interessante notare come la pratica di scavare tunnel per colpire di nascosto la popolazione civile abbia riscosso un certo successo.
Il reporter descrive minuziosamente il viaggio compiuto da Tiro al quartier generale di Hezbollah al confine israeliano. Qui avrebbe indossato un’uniforme militare per confondersi con l’ambiente circostante ed evitare di essere individuato dai droni israeliani. I tunnel sono tutti localizzati in zone sensibili al confine israeliano e hanno al loro interno una sofisticata rete di collegamenti che permette di spostare silenziosamente i carichi illegali di razzi importati dall’Iran.
Dalla Seconda Guerra in Libano i terroristi di Hezbollah hanno migliorato i tunnel utilizzando un cemento più resistente, rendendo più efficace il sistema di ventilazione e accumulando al loro interno scorte di viveri e munizioni per le emergenze ogni cinque mesi. Inoltre,grazie ai generatori i tunnel sono sempre forniti di elettricità.
Nel frattempo il leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah, ha dichiarato che in futuro non è esclusa una completa mobilitazione delle milizie sciite in Siria per aiutare il Presidente Bashar al-Assad e ha paragonato la minaccia ISIS alla guerra condotta contro Israele nel 1982.

Nessun commento:

Posta un commento