Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

giovedì 25 febbraio 2016

Volontari israeliani per i prfughi siriani

Una storia che non molti conoscono, o che molti forse vogliono ignorare, ma è una storia vera, una storia di assistenza fatta in silenzio, senza clamori, senza accendere luci della ribalta e senza clamori.
E' la storia dei volontari israeliani che con abnegazione aiutano i profughi siriani in Grecia, in Serbia, in Canada a uscire dall'incubo della guerra civile che da 6 anni martorizza il paese e ha provocato oltre 350.000 morti e un milione di feriti. Numeri spaventosi ma che non interessano molto, non colpiscono l'immaginazione dei sinistrati pacifinti mondiali troppo impegnati a inventare nuovi modi per boicottare Israele. Le università inglesi, americane e italiane stranamente non organizzano settimane del boicottaggio nei confronti della Siria o dell'Iran finanziatore del terrorismo. Si dedicano anima e corpo a fare terra bruciata nei confronti di Israele e dei suoi cittadini ma tacciono sugli orrori quotidiani in Siria.
Ora un rifugiato siriano ha pensato bene di dedicare un sito http://www.thankyouamisrael.com/ per ringraziare i volontari israeliani che soccorrono il suo popolo in fuga e far conoscere al mondo la realtà: sono stati educati a odiare gli ebrei ma dagli ebrei stanno ricevendo gli aiuti che i loro "fratelli" arabi non sanno o vogliono dare.

Nessun commento:

Posta un commento