Il popolo palestinese: un'invenzione assoluta!

Un dirigente dell'Olp, Zahir Muhsein, dichiarò a un giornale olandese nel 1974:



"il popolo palestinese non esiste,
il popolo palestinese è stato creato per ragioni strategiche in funzione antisionista, ma non appena avremo conseguito la distruzione di Israele non aspetteremo un solo momento ad unirci al popolo arabo di cui facciamo parte."



O.rganizzazione N.on U.tile

“Se l’Algeria inserisse nell’ordine del giorno all’ONU una risoluzione secondo cui la terra è piatta, e che è Israele ad averla appiattita, tale risoluzione passerebbe con 164 voti a favore, 13 contro e 26 astensioni” (Abba Eban, 1975)

Antisionismo è antisemitismo!

"Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei..." M.L. King

Documentazione sulla Siria

L'attivista siriano per i diritti umani Muntaha Al-Atrash, intervistato il 4 aprile scorso dal quotidiano arabo edito a Londra Al-Sharq Al-Awsat, ha dichiarato: "Ogni volta che chiediamo libertà e democrazia, ci dicono che il nostro scontro con Israele è più importante delle meschine questioni interne."

CERCA NEL BLOG

Translate this page

Pallywood

Loading...

Sempre con Israele!!!

Sempre con Israele!!!

Lettori fissi

giovedì 13 aprile 2017

Come ti erudisco il pupo! L'educazione al tempo degli aSSaSSini di hammazz

Hamas ha annunciato l’imminente diffusione nella striscia di Gaza di un gioco da tavolo per bambini palestinesi: una sorta di gioco dell’oca che glorifica violenza e terrorismo. Secondo la notizia riportata da MEMRI, il gioco “Raggiungere Gerusalemme” è stato progettato da un dipendente del “ministero degli interni” di Hamas che lo ha presentato sulla sua pagina Facebook dicendo che lo scopo è quello di insegnare ai bambini palestinesi che “il ritorno in patria potrà essere raggiunto solo attraverso la lotta armata e la jihad”. Nel gioco, infatti, i giocatori devono raggiungere Gerusalemme, rappresentata dalla moschea di Al-Aqsa e dalla Cupola della Roccia, avanzando grazie a razzi e tunnel di Hamas. La tavola del gioco è anche piena di immagini di terroristi di Hamas e mostra come obiettivo città israeliane come Tiberiade, Ashdod, Acco, Haifa, Giaffa, Ramle e Safed. “Questo gioco è una componente importante della corretta educazione futura dei nostri figli – si legge sulla pagina Facebook – Lo abbiamo creato per imprimere queste città nella coscienza dei bambini e rafforzare in loro la cultura militare e l’amore per la jihad”. Vedi le foto su Times of Israel

Nessun commento:

Posta un commento